Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it

L’Acido Salvianolico B inibisce la crescita del carcinoma a cellule squamose del testa-collo in un modello sperimentale


L’iperespressione della ciclossigenasi-2 ( Cox-2 ) a livello della mucosa orale è stata associata ad un aumentato rischio di carcinoma a cellule squamose del testa-collo.
Il Celecoxib ( Celebrex ) è un farmaco antinfiammatorio non-steroideo ( FANS ), che inibisce Cox-2, ma non Cox-1. Questo inibitore selettivo Cox-2 è ritenuto possedere un’attività antitumorale preventiva.
La possibile cardiotossicità di Celecoxib ne limita l’uso nella chemioprevenzione di lungo periodo.

L’Acido Salvianolico B è uno dei principali componenti attivi della Salvia Miltiorrhiza Bge, che è impiegata nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche e della malattia neoplastica in Cina.

Ricercatori dell’Howard University negli Stati Uniti hanno valutato l’Acido Salvianolico B sulla crescita di due linee cellulari, JHU-022 e JHU-013 del carcinoma a cellule squamose del testa-collo. L’esperimento è stato condotto in un modello murino.
L’Acido Salvianolico ( 80 mg/Kg/die ) è stato confrontato con il Celecoxib per 25 giorni in vivo.

È stato osservato che il volume tumorale negli animali trattati con Acido Salvianolico, e a cui era stato impiantato il tumore, era più piccolo rispetto a quello degli animali trattati con Celecoxib o non trattati.

Da questi dati è emerso che l’Acido Salvianolico B appare un promettente agente anticancro con target la cicloossigenasi-2 nella prevenzione e trattamento del carcinoma a cellule squamose del testa-collo. ( Xagena2008 )

Hayo Y et al., Int J Cancer 2008; Epub ahead of print


Onco2008 Farma2008


Indietro