Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter

Reazioni avverse spontanee: Erba di S. Giovanni


L’Erba di S. Giovanni, nota anche con il nome di Iperico ( Hipericum perforatum ) è un potente induttore del citocromo P450 ( CYP ) 3A4.

L’impiego dell’Erba di S. Giovanni, in modo concomitante all’assunzione di farmaci che vengono metabolizzati da CYP3A4, può abbassare i livelli di questi ultimi , riducendo in tal modo l’effetto farmacologico.

L’Erba di S. Giovanni, assunta assieme agli inibitori del reuptake della serotonina o ad altri farmaci come i triptani, può potenziare l’attività serotoninergica.

L’Health Canada ha ricevuto 45 segnalazioni di sospette reazioni avverse, associate all’impiego dell’Erba di S. Giovanni.

Le più comuni reazioni avverse sono rappresentate da disordini a livello del sistema nervoso centrale e periferico e da disturbi psichiatrici.

In 2 casi è stata sospettata la sindrome da serotonina, come risultato dell’interazione con la Sertralina ed in 1 caso una possibile interazione con la Venlafaxina.

Ci sono stati 2 casi in cui l’Erba di S. Giovanni è stata sospettata di aver indotto mania: un soggetto assumeva Litio, l’altro Bupropione. ( Xagena2004 )

Fonte: Health Canada

Farma2004


Indietro