Gastroenterologia.net
OncologiaMedica.net
OncoGinecologia.net
Reumatologia

Un estratto di Salvia migliora la memoria e l’attenzione nelle persone anziane sane


Recenti studi controllati hanno mostrato che la somministrazione di estratti di Salvia hanno prodotto miglioramenti nei giovani adulti.

Ricercatori della Swinburne University a Melbourne in Australia, hanno compiuto uno studio crossover per verificare gli effetti acuti sulla performance cognitiva di un estratto standardizzato di Salvia Officinalis nei soggetti anziani.

Allo studio hanno preso parte 20 persone di età maggiore di 65 anni che hanno ricevuto 4 dosaggi attivi di estratto e placebo, con un periodo di wash-out di 7 giorni tra le somministrazioni.

Rispetto al placebo il dosaggio di 333 mg di estratto di Salvia Officinalis è risultato associato a un significativo miglioramento della performance secondaria di memoria.

È stato anche riscontrato un miglioramento significativo dell’accuratezza dell’attenzione dopo l’assunzione del dosaggio di 333 mg.

L’analisi in vitro ha confermato le proprietà inibenti la colinesterasi da parte dell’estratto.

Lo studio ha mostrato che la Salvia Officinalis produce in modo dose-correlato miglioramenti nei processi coinvolti nel processamento efficiente dello stimolo e/o nel consolidamento della memoria. ( Xagena2008 )

Scholey AB et al., Psychopharmacology 2008; 198: 127-139


Neuro2008 Farma2008


Indietro